Luca Tacchetto e la sua fidanzata sono liberi. Erano stati rapiti nel 2018 in Burkina Faso. Di Maio: “L’ho sentito al telefono, è libero e sta bene”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Luca Tacchetto e la sua compagna canadese, Edith Blais, sono finalmente liberi dopo un sequestro durato 15 mesi, sono arrivati a Bamako, capitale del Mali. I due fidanzati erano stati rapiti nel 2018 in Burkina Faso. “In questo momento di difficoltà per il Paese – ha scritto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio postando una foto di Tacchetto – arriva una buona notizia: il nostro connazionale Luca Tacchetto è libero. L’ho appena sentito al telefono e sta bene. Ho sentito anche il padre. Grazie a tutti gli apparati dello Stato che hanno lavorato per riportarlo a casa. Continuiamo a dare il massimo ogni giorno. L’Italia va avanti, a testa alta”. Secondo la ricostruzione dei militari Onu, sono Tacchetto e la sua compagna sono riusciti a fuggire e a farsi accompagnare in auto alla base dei caschi blu.