L’Umbria contro il Carroccio. Dura contestazione a Salvini che attacca il Governo: “Sono stufo, non c’è sicurezza”. Il Viminale risponde: “Per lui più di 8 mila uomini”

Contestazioni anche nel cuore d’Italia per Matteo Salvini. Anche in Umbria il leader del Carroccio è stato accolto con slogan offensivi, insulti e sputi. “Intollerabile, dove sono Renzi e Alfano? Dove sta la democrazia? Chi agita questo clima con 4 figli di papà che giocano a fare i rivoluzionari tirando petardi tra le mamme con carrozzine? Mi viene il dubbio che a qualcuno impedire alla Lega i comizi faccia comodo”, ha attaccato Salvini. Non ci stanno dal Viminale. E, infatti, la replica è arrivata per direttissima: “Dal 28 febbraio del 2015 a oggi, in relazione alle iniziative politiche dell’onorevole Matteo Salvini, che si sono svolte in 62 province, sono state impiegate 8.465 unità delle forze dell’Ordine”.

L’Umbria contro il Carroccio. Dura contestazione a Salvini che attacca il Governo: “Sono stufo, non c’è sicurezza”. Il Viminale risponde: “Per lui più di 8 mila uomini”
Pubblicato il - Aggiornato il alle 10:10
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram