Lusi, l’ex tesoriere Margherita torna in libertà

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Luigi Lusi, l’ex tesoriere della Margherita, ai domiciliari con l’accusa di aver sottratto fondi dal partito per circa 25 milioni di euro, è tornato in libertà. I giudici della quarta sezione penale di Roma hanno accolto le richieste dei due legali, Luca Petrucci e Renato Archidiacono. Il 18 ottobre dello scorso anno, dopo 88 giorni nel carcere di Rebibbia, il giudice aveva concesso a Lusi i domiciliari nel monastero di Santa Maria dei bisognosi di Pereto, tra i monti dell’Abruzzo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA