M5S, Conte: “Comprensibile che ci siano delle perplessità. Adesso è il momento di guardare al bene delle persone e al futuro del Paese. Sindaco di Roma? No, grazie”

GIUSEPPE CONTE
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Saremo vicini, li seguirò, continueremo a sentirci”. E’ quanto ha detto al Tg3 il premier dimissionario, Giuseppe Conte, a proposito del confronto di ieri con i parlamentari M5s di ieri (leggi l’articolo). “Non è un passo facilissimo per alcuni di loro – ha aggiunto -, è comprensibile che ci siano delle perplessità. Ho detto loro quel che penso, adesso è il momento di guardare al bene delle persone e concentrarsi sul futuro del Paese. La compattezza è un valore in sé”. Alla domanda se aspiri a candidarsi sindaco di Roma, Conte ha poi risposto con un secco “No, grazie”.