M5S, Fico: “La crisi era inevitabile, ora serve una guida condivisa. Sulle decisioni importanti vanno consultati gli iscritti”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Noi abbiamo creato qualcosa di diverso, ma è chiaro che quando eravamo nati eravamo contro il potere e ora al potere ci siamo noi. Dobbiamo risolvere questa contraddizione, la crisi era inevitabile con la nostra entrata al governo”. A dirlo a il Fatto Quotidiano è il presidente della Camera, Roberto Fico, a proposito dello scarso riscontro ottenuto dal Movimento 5 Stelle nell’ultima tornata elettorale. Secondo Fico, “nella fase che porterà agli Stati generali, da qui a medio termine, va nominata una governance”. “L’epoca del capo politico vista finora è tramontata, ora – osserva il presidente della Camera – sarebbe meglio eleggere un portavoce nazionale e una struttura collegiale che rappresenti tutte le anime, dagli attivisti ai consiglieri comunali e regionali fino ai parlamentari: sulle decisioni importanti vanno consultati gli iscritti, online”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA