Mafia nelle Istituzioni. Il Consiglio dei ministri scioglie 4 Comuni per infiltrazioni criminali: c’è anche Gioia Tauro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un Consiglio dei ministri lampo per deliberare lo scioglimento di quattro Comuni per infiltrazioni mafiose. La riunione a Palazzo Chigi è infatti durata sette minuti, il tempo di porre fine ai consiglio comunali di San Felice a Cancello (Caserta), Laureana di Borrello (Reggio Calabria), Bova Marina (Reggio Calabria) e Gioia Tauro (Reggio Calabria). Il  mnistro dell’Interno, Marco Minniti, ha riferito di “accertati condizionamenti dell’attività amministrativa da parte della criminalità organizzata”.

“La gestione degli enti, già sciolti per motivi amministrativi, viene pertanto affidata ad apposite Commissioni”, ha comunicato Palazzo Chigi.