Magistrati indagati, il guardasigilli Bonafede invia gli ispettori ministeriali a Piazzale Clodio per “accertamenti, valutazioni e proposte”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La vicende giudiziarie che stanno investendo i magistrati romaniLuca Palamara e Stefano Fava, e più in generale il clima creatosi a Piazzale Clodio, in particolare dopo l’uscita di scena del procuratore capo Giuseppe Pignatone, sono all’attenzione del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Il guardasigilli, si apprende da fonti qualificate di via Arenula, già nei primi giorni di maggio, ha chiesto agli ispettori di svolgere “accertamenti, valutazioni e proposte”. Il Guardasigilli – che, come viene riferito, è molto preoccupato data la delicatezza della vicenda che coinvolgerebbe anche le nomine del Csm – tiene il massimo riserbo e si riserva di assumere ogni opportuna iniziativa quando il quadro sarà più chiaro, nel pieno rispetto dell’autonomia della magistratura che ha aperto un’inchiesta.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA