Malagiustizia, arrestato a 82 anni per un furto da 8 euro. Il caso del pensionato nei guai a Pescara finisce in Parlamento

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Arrestato, a quasi 82 anni, per il furto di un film in dvd da 8 euro nel 2008. Da qualche giorno un pensionato di Pescara è in carcere dove dovrà scontare due anni di reclusione per “rapina aggravata” (aveva contestualmente strattonato una commessa). In galera, nemmeno ai domiciliari, per essersi dimenticato di chiedere la sospensione della pena. Nonostante gli oltre ottant’anni di età, e nonostante la condanna fosse inferiore ai tre anni. Fa discutere il caso di Ugo Guarnieri, che adesso approda anche in Parlamento. L’interrogazione parlamentare, rivolta al ministro della Giustizia, è del deputato di Sel Gianni Melilla. In difesa del pensionato anche Franco Corbelli del movimento “Diritti Civili”, che ha chiesto la grazia al Capo dello Stato, Mattarella.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA