Maltempo ancora killer. Esonda il Calore a Benevento: altri due morti. E il bilancio delle vittime sale a cinque

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sono cinque le vittime del maltempo killer. Ai tre morti che già si contavano nella giornata di mercoledì se ne sono aggiunti altri due. Si tratta di due anziani morti in provincia di Benevent dove la situazione è di assoluta emergenza. Un uomo è morto a causa di un malore mentre spalava il fango, l’altra vittima sarebbe stata travolta dall’acqua all’interno della sua abitazione durante la notte. L’esondazione del fiume Calore ha allagato tanti paesi dell’intero hinterland. Ma in Campania l’emergenza coinvolge anche alcuni centri in provincia di Caserta e Salerno. Sono stati almeno 300 gli interventi d’emergenza dei vigili del fuoco. A Telese Terme (Benevento) risulta scomparso un gregge di 250 animali. Si teme sia stato travolto dall’acqua di un fiume. Sospese le linee ferroviarie tra Caserta e Foggia e tra Benevento e Avellino. Resta alta l’attenzione in Abruzzo dove mercoledì due persone hanno perso la vita in provincia dell’Aquila. Numerose le abitazioni evacuate nella valle Roveto e case isolate rimaste senza energia elettrica. Piange anche la Sicilia dove da Palermo a Catania si registrano numerosi territori allagati. Interrotta la circolazione dei treni a Partinico (Palermo). Scuole chiuse e lezioni sospese all’università a Catania. Strade allagate pure a Messina. Altrettanto nell’agrigentino. Spostandoci al nord da segnalare il dietrofront di un volo partito da Orio al Serio (Bergamo) e diretto a Cagliari. Il pilota ha deciso di far ritorno in aeroporto dopo che l’aereo è stato colpito da un fulmine poco dopo il decollo. Criticità, seppur minori, anche in Puglia in provincia di Foggia.