Maltempo in Italia, in Toscana crolla il muro del cimitero di Figline: segnalati allagamenti e frane

Torna il maltempo in Italia: tra le regioni più colpite, la Toscana. Nella notte, i vigili del fuoco hanno macinato decine di interventi.

Notte di paura in Italia per il maltempo: una potente perturbazione si è abbattuta sulla Penisola nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 gennaio causando i primi danni nelle Regioni del Centro-Nord, con particolare attenzione alla Toscana, e seminando il panico tra i cittadini.

Maltempo in Italia, in Toscana crolla il muro del cimitero di Figline: segnalati allagamenti e frane

Maltempo in Italia, in Toscana crolla il muro del cimitero di Figline

Tra Allagamenti, fiumi sopra il livello di guardia e frane, la situazione più grave è emersa in Toscana. Danni ingenti, ad esempio, sono stati segnalati nel territorio di Prato. I vigili del fuoco hanno dovuto fare i conti con acqua, alberi abbattuti e muri di contenimento crollati.

Un muro di contenimento è franato sulla Strada regionale 325 nel comune di Vernio e ha parzialmente invaso la carreggiata. Per questo motivo, è stato indispensabile chiudere un senso di marcia. Un altro muro di contenimento, invece, è crollato in corrispondenza del cimitero di Figline. Anche in questo caso, le macerie si sono riversare sulla strada che costeggia la struttura. Alcune tombe sono rimaste danneggiate.

In provincia di Firenze, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire intorno alle 03:15 a Calenzano per liberare tre vetture rimaste intrappolate nel sottopassaggio in via Caponnetto a causa di un allagamento provocato dai forti temporali.

Segnalati fiumi oltre il livello di guardia, frane e allagamenti

Al momento, si stima che siano stati circa 20 gli interventi condotti nella notte dalle squadre dei vigili toscani. Intanto, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha dichiarato che nella notte sono caduti circa 30 mm di pioggia in meno di mezz’ora in svariate aree della provincia di Pistoia. Nella zona, l’Ombrone pistoiese si è rapidamente ingrossato superando il secondo livello di guardia a circa 2,8 metri a Pontelungo.

Mentre la perturbazione si sta lentamente dirigendo verso Prato e Firenze, il governatore toscano ha spiegato che nella serata di domenica 8 gennaio “oltre 155 mm di pioggia sono stati registrati a Stazzema (Lucca)” ma ha anche precisato che la situazione metereologica non ha presentato “criticità, il fiume Magra a Villafranca in Lunigiana e l’Ombrone a Pistoia hanno superato il primo livello di guardia”. Poi il monito ai cittadini. “Attenzione però anche al vento, le raffiche hanno raggiunto per ora punte fino a 70 km/h”, ha detto Giani.

LEGGI ANCHE: Brutta tegola per il governo, secondo l’Istat a novembre l’occupazione è tornata a diminuire

Pubblicato il - Aggiornato il alle 12:01
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram