Maltrattamenti in un asilo a Formello. Due maestre ai domiciliari. Le telecamere nascoste dai Carabinieri hanno svelato metodi violenti e punizioni esemplari

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Due educatrici di una scuola dell’infanzia di Formello, in provincia di Roma, sono agli arresti domiciliari per maltrattamenti ai danni di numerosi alunni. Le insegnanti, come ricostruito dal Gip, sono gravemente indiziate di una serie di violenze, fisiche e psicologiche: schiaffi, urla e offese verbali, all’interno delle aule. Le indagini, coordinate dalla Procura di Tivoli, sono state avviate dai carabinieri della stazione carabinieri di Formello a seguito delle segnalazioni di alcuni genitori, preoccupati per alcuni gravi eventi che avevano coinvolto i loro figli, tanto che alcune delle giovani vittime avevano replicato, nella loro quotidianità, insulti e atteggiamenti visti a scuola. Alcuni di loro, inoltre, avevano paura di frequentare le lezioni. Le intercettazioni audio-video, autorizzate dal Gip, hanno documentato in pochi giorni i metodi violenti e le punizioni esemplari verso i bambini. La Procura di Tivoli ha deciso “di non diffondere le immagini delle violenze, pur oscurando i volti, per rispettare la dignità delle giovani vittime”.