Manovra, Gualtieri: “Restrittiva sarebbe controproducente. Il governo si muove all’interno delle regole dell’Ue con il pieno uso della flessibilità”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Una manovra restrittiva sarebbe controproducente”. E’ quanto ha detto il ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, a margine del vertice Ecofin di Helsinki. “Questo governo – ha aggiunto – si muove all’interno delle regole dell’Unione europea con il pieno uso della flessibilità, così come ha detto anche la presidente Ursula Von der Leyen. Stiamo lavorando per collocare la manovra dell’Italia nel quadro di una più generale e appropriata fiscal stance. E’ importante che in un Paese come l’Italia – ha aggiunto il ministro – il debito sia su un percorso discendente e questo deve avvenire con una pluralità di elementi come il sostegno alla crescita, il rafforzamento della fiducia, la credibilità del Paese e quindi la riduzione della spesa per interessi. Questi sono i principi, i numeri arriveranno al momento opportuno”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I politici in fila dalle Lobby

Nel Paese dove il re dei conflitti d’interesse, Silvio Berlusconi, può diventare Presidente della Repubblica, che speranza ha una legge che regoli sul serio i rapporti tra lobby, politica e affari? Se a qualcuno sfuggisse la risposta, è illuminante seguire l’iter parlamentare della norma che

Continua »
TV E MEDIA