Marò, atterrata in India

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Dopo due anni di figuracce, dopo l’evidente incapacità del governo italiano di risolvere la situazione, una delegazione del Parlamento italiano è atterrata stamane a New Delhi con un aereo speciale per incontrare i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, arrestati in India per l’uccisione di due pescatori.  I rappresentanti parlamentari sono guidati dai presidenti delle commissioni Esteri di Camera e Senato e sono accompagnati da un gruppo di giornalisti.  Dopo essere stati ricevuti all’aeroporto dal personale dell’ambasciata d’Italia, si sono recati in un albergo nel sud della capitale indiana. In mattinata è previsto il primo incontro con i due fucilieri di Marina nel complesso della sede diplomatica italiana, dove risiedono da circa un anno.

Questa la composizione della delegazione bicamerale italiana giunta a New Delhi

Dal Senato: Pier Ferdinando Casini, presidente commissione Esteri, Nicola Latorre, presidente commissione Difesa, i senatori Maurizio Gasparri (Forza Italia), Marcello Gualdani (Nuovo centrodestra), Riccardo Nencini (Partito socialista), Luis Alberto Orellana (M5s) e Antonio Fabio Maria Scarone (Gal).

Dalla Camera: Fabrizio Cicchitto, presidente commissione Esteri, Elio Vito, presidente della commissione Difesa, i
deputati Andrea Causin (Scelta civica), Edmondo Cirielli (Fratelli d’Italia), Daniele Del Grosso (M5s), Donatella Duranti (Sel), Gianluca Pini (Lega Nord), Domenico Rossi (Popolari per l’Italia) e Gian Piero Scanu (Pd).