Maroni lancia Salvini alla segreteria. Tosi ci ripensa ed esce dalla corsa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il sindaco di Verona Flavio Tosi fa un passo indietro e non correrà per guidare la segreteria della Lega. A sfidare Umberto Bossi sarà Matteo Salvi ni che ha ufficializzato la propria candidatura. “Fatto. Firmata candidatura a segretario federale della Lega. Una responsabilità enorme, conto su di Voi. La splendida comunità della Lega mi ha dato tanto, tutto. E se posso esserle utile, da militante fra militanti, rispondo come sempre in questi 23 anni: ci sono”. Con queste parole Matteo Salvini ha annunciato su Facebook la sua candidatura alla segreteria federale della Lega Nord. “Non vince un uomo solo”, ha scritto ancora Salvini, “vincono soprattutto il progetto e la squadra. In battaglia, per essere indipendenti sia da Roma che Bruxelles. Insieme si può!”.

Ad appoggiare Salvini c’è anche il governatore della Lombardia Roberto Maroni. Gli altri concorrenti, che dovranno raccogliere almeno 1.000 firme entro il 30 novembre, sono Giacomo Stucchi, Manes Bernardini e Roberto Stefanazzi.