Martedì e mercoledì gli iscritti M5S tornano a votare su Rousseau. Sei i quesiti su Statuto e governance del Movimento

M5S
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalle 12 di domani fino alle 12 di mercoledì 17 febbraio, l’assemblea degli iscritti del M5S è chiamata in seconda convocazione sulla piattaforma Rousseau per esprimersi sulla modifica dello Statuto del MoVimento. Il voto sarà espresso su sei quesiti. Nella precedente votazione si era registrata la netta vittoria del Sì alla modifica (con l’83,5% delle preferenze pari a 24.340 voti) ma senza raggiungere il numero legale (leggi l’articolo).

Il Primo quesito recita: “Sei d’accordo all’inserimento alla fine dell’art. 1 lett. a) delle seguenti parole”, nonché autorizzare, anche emanando linee guida generali, spazi di lavoro fisici e/o digitali per gli iscritti del MoVimento 5 Stelle?”. Secondo quesito: “Sei d’accordo alle seguenti modifiche dell’art.7 e conseguenti: Alla introduzione di un Comitato direttivo composto da 5 membri, che duri 3 anni, al cui interno, a rotazione annuale, è individuato chi svolgerà le funzioni di rappresentante legale, le cui deliberazioni siano a maggioranza dei membri? (conseguentemente ovunque ricorrano le parole “Capo politico” siano sostituite da “Comitato direttivo” ovvero “Comitato direttivo o un membro dello stesso”).

Terzo quesito: “Sei d’accordo alle seguenti modifiche dell’art.7 e conseguenti: Alle modifiche relative alle cause di incompatibilità e rappresentanza di genere e di tipologia di portavoce?”. Quarto quesito: “Sei d’accordo alle seguenti modifiche dell’art.7 e conseguenti: Alla modifica che consente al Comitato direttivo di delegare alcune funzioni di coordinamento a rappresentanti territoriali eletti a livello regionale?”. Quinto quesito: “Sei d’accordo alle seguenti modifiche dell’art.7 e conseguenti: Alla modifica del comma c) relativa alle modalità di coordinamento e concertazione dell’azione politica con gli altri eletti e i membri del governo?”. Sesto quesito: “Sei d’accordo alle seguenti modifiche dell’art.7 e conseguenti: alla modifica del comma d) relativa alle modalità di sostituzione in caso di vacanza della carica di un membro del Comitato direttivo?”.

Le modifiche allo Statuto saranno votate per parti separate. In questa seconda convocazione la votazione è valida qualunque sia il numero dei partecipanti e l’esito è rimesso alla maggioranza dei voti espressi. Le eventuali approvazioni dei quesiti 3, 4, 5 e 6 di modifica dello Statuto sono subordinate all’eventuale approvazione da parte degli iscritti del quesito 2. Conseguentemente, in caso di approvazione della modifica dello Statuto del MoVimento 5 Stelle, sarà da considerarsi implicitamente modificato anche il Codice Etico. Tuttavia qualora non fosse approvata la modifica statutaria sarà, invece, indetta la votazione del nuovo capo politico del MoVimento 5 Stelle. Come sempre potranno votare solo gli iscritti da almeno sei mesi, con documento certificato.