Tutti i sindaci eletti nei capoluoghi di provincia. Benevento incorona l’intramontabile Mastella

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Clemente Mastella, l’intramontabile. L’ex ministro della Giustizia alla fine ce l’ha fatta a diventare sindaco di Benevento al ballottaggio con quasi il 63% dei voti. Sconfitto lo sfidante di centrosinistra Raffaele Del Vecchio. E’ questo uno dei risultati più sorprendenti e mediaticamente interessanti dei ballottaggi nei capoluoghi di provincia. Ma non c’è solo Benevento. Altro dato interessante è un altro vessillo piazzato dai Cinque Stelle con la vittoria d Paola Massidda ai danni del Pd.

A Caserta vittoria per il centrosinistra con Carlo Marino. Nuovo sindaco di Crotone diventa Ugo Pugliese alla guida di una serie di liste civiche che sconfiggono il Partito democratico. A Grosseto vince il centrodestra con l’elezione a sindaco di Antonfrancesco Vivarelli Colonna. Altra vittoria del centrodestra a Isernia. Qui il caso è paradossale con il ballottaggio tra due esponenti di centrodestra: sindaco diventa Giacomo D’Apollonio. Maggioranza bulgara a Latina per Damiano Coletta, oltre il 75% dei voti, con una serie di liste civiche. A Novara vince la Lega Nord con Alessandro Canelli. 

A Olbia finisce al fotofinish. Vince con poco più di 300 voti di scarto il centrodestra di Settimo Nizzi, che supera Carlo Careddu. Il centrodestra vince a Pordenone con Alessandro Ciriani. Michele De Pascale del Pd vince a Ravenna. A Savona trionfa la Lega con Ilaria Caprioglio. Varese, infine, va al centrosinistra con la vittoria di Davide Galimberti.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA