Tutti i sindaci eletti nei capoluoghi di provincia. Benevento incorona l’intramontabile Mastella

di Sergio Castelli
Politica

Clemente Mastella, l’intramontabile. L’ex ministro della Giustizia alla fine ce l’ha fatta a diventare sindaco di Benevento al ballottaggio con quasi il 63% dei voti. Sconfitto lo sfidante di centrosinistra Raffaele Del Vecchio. E’ questo uno dei risultati più sorprendenti e mediaticamente interessanti dei ballottaggi nei capoluoghi di provincia. Ma non c’è solo Benevento. Altro dato interessante è un altro vessillo piazzato dai Cinque Stelle con la vittoria d Paola Massidda ai danni del Pd.

A Caserta vittoria per il centrosinistra con Carlo Marino. Nuovo sindaco di Crotone diventa Ugo Pugliese alla guida di una serie di liste civiche che sconfiggono il Partito democratico. A Grosseto vince il centrodestra con l’elezione a sindaco di Antonfrancesco Vivarelli Colonna. Altra vittoria del centrodestra a Isernia. Qui il caso è paradossale con il ballottaggio tra due esponenti di centrodestra: sindaco diventa Giacomo D’Apollonio. Maggioranza bulgara a Latina per Damiano Coletta, oltre il 75% dei voti, con una serie di liste civiche. A Novara vince la Lega Nord con Alessandro Canelli. 

A Olbia finisce al fotofinish. Vince con poco più di 300 voti di scarto il centrodestra di Settimo Nizzi, che supera Carlo Careddu. Il centrodestra vince a Pordenone con Alessandro Ciriani. Michele De Pascale del Pd vince a Ravenna. A Savona trionfa la Lega con Ilaria Caprioglio. Varese, infine, va al centrosinistra con la vittoria di Davide Galimberti.