Mattarella in Vaticano da Bergoglio. Il Papa ringrazia l’Italia per l’accoglienza dei migranti. E chiede uno sforzo maggiore per l’emergenza lavoro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Incontro tra il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e Papa Francesco in Vaticano. Il capo dello Stato è accompagnato dalla figlia Laura e da cinque nipoti. Il seguito ufficiale è guidato dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni con la consorte, Emanuela Mauro.

Un colloquio privato quello tra Mattarella e Bergoglio durato 23 minuti, subito dopo state aperte le porte della biblioteca, e il presidente ha presentato al Papa la famiglia e il seguito. Bergoglio ha ringraziato Mattarella per “l’impegno che l’Italia sta profondendo per accogliere numerosi migranti che a rischio della vita chiedono accoglienza. Non dobbiamo stancarci nel sollecitare un impegno più esteso a livello europeo e internazionale”, date le “proporzioni del fenomeno”.

Poi Francesco si è soffermato sull’emergenza lavoro. “La carenza di lavoro per i giovani diventa un grido di dolore che interpella i pubblici poteri, le organizzazioni intermedie, gli imprenditori privati e la comunità ecclesiale, perché si compia ogni sforzo per porvi rimedio, dando alla soluzione di questo problema la giusta priorità”.