Maurizio Basile, il “morto” che parla. Super gaffe di Ad e presidente di Ferrovie. Elia e Messori fanno pubblicare un necrologio per un ex collega che per fortuna è vivo e vegeto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una gaffe planetaria quella di Amministratore e presidente di Ferrovie, rispettivamente Michele Mario Elia e Marcello Messori. I due, divisi praticamente su tutto, hanno firmato insieme un necrologio su Repubblica e Corriere della Sera esprimendo il più vivo e sentito cordoglio per una persona, ritenuta deceduta, ma che fortunatamente è viva e sta bene. Il necrologio era per Maurizio Basile, manager che in passato è stato anche dirigente delle Ferrovie. A scoprire la super gaffe il fattoquotidiano.it che lo ha contattato: “Sto una meraviglia”, ha detto il “morto”, “sbagli del genere portano bene e allungano la vita”. Basile ha poi chimato direttamente Elia per rassicurarlo sul suo stato di salute.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA