Bufera pure sulla Cassa dei ragionieri

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Arrestato l’ex presidente della Cassa Nazionale dei Ragionieri e dei periti commerciali, Paolo Saltarelli. Per lui l’accusa è di corruzione: secondo gli investigatori, avrebbe intascato una mazzetta quasi di un milione di euro. Si tratta di un filone d’inchiesta che segue quella che nel maggio scorso aveva coinvolto la holding Sopaf, dei fratelli Magnoni. La holding che avrebbe raggirato alcune casse di previdenza, direttamente o attraverso controllate, tra cui quelle dei ragionieri e dei giornalisti. La cassa dei ragionieri, per entrare maggiormente nei dettagli, avrebbe affidato 660 mila euro alla società Adenium (riconducibile alla Sopaf) per investimenti, anche all’estero. Gli inquirenti ipotizzano un preseunto patto corruttivo che avrebbe portato nelle tasche di Saltarelli circa un milione.