Mediolanum, Fininvest chiede scioglimento del patto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Il cda di Fininvest, presieduto da Marina Berlusconi, ha dato mandato all’amministratore delegato, Pasquale Cantarelli, di “concordare con con FigProg Italia Sapa di Ennio Doris & C la formalizzazione dello scioglimento anticipato e consensuale del patto di sindacato Mediolanum”. La notizia si apprende da una nota diffusa da Finivest questa mattina. La decisione giunge dopo il provvedimento della Banca d’Italia sulla perdita dei requisiti di onorabilità di Silvio Berlusconi e quindi la conseguente vendita della parte che eccede il 9,9% della banca guidata da Ennio Doris. Un 20% in più rispetto al possibile. Il cda di Finivest ha ritenuto compatibile con la normativa applicabile l’ipotizzato trasferimento della partecipazione in Mediolanum spa ad un trust, ha dato mandato all’amministratore delegato di riscontrare il suddetto provvedimento e di proseguire, nel rispetto dei termini ivi previsti, le necessarie interlocuzioni con l’Autorità, ferma restando la competenza del Consiglio stesso per le deliberazioni che si renderanno opportune o necessarie.