Meloni trionfa alle consultazioni e già si sente la leader di coalizione. Agli alleati consiglia di mollare Draghi

Meloni trionfa alle consultazioni e già si sente la leader di coalizione. Agli alleati consiglia di mollare Draghi

Meloni trionfa alle consultazioni e già si sente la leader di coalizione. Dopo lo spoglio che ha visto Fratelli d’Italia imporsi sulla Lega anche nelle roccaforti del nord, la resa dei conti appare sempre più vicina. Ma Giorgia Meloni è stanca di attendere che inizi il processo di riorganizzazione del Centrodestra e, forte del risultato ottenuto al referendum, alza la voce e parla già come la leader della coalizione. “Queste elezioni sono un avviso ai naviganti: i cittadini vogliono un centrodestra non ondivago e chiaramente alternativo alla sinistra”, ha fatto sapere la leader di FdI.

CONFERENZA STAMPA DEL CENTRO DESTRA PER LE TRE CANDIDATURE ALLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA

Con un Matteo Salvini in evidente difficoltà e che al momento non riesce a reagire, la Meloni è pronta a sfilargli la leadership del Centrodestra tanto che ieri ha chiesto a Lega e Forza Italia di mollare il governo di Mario Draghi: “Occorre fare una riflessione: il voto amministrativo ci interroga, lo dico agli alleati, se bisogna ancora tenere in piedi Draghi…”. Si tratta di parole ribadite più volte nel corso della giornata: “Se chiedo a Berlusconi e Salvini di lasciare il governo? Io non pongo le questioni così, ho detto quello che volevo dire e gli altri faranno le loro valutazioni, fossi in loro lo farei…”.

Meloni trionfa alle consultazioni e Salvini va in tilt

Un invito che il Capitano per il momento non intende accogliere perché se lo facesse, implicitamente ammetterebbe la subalternità della Lega a Fratelli d’Italia. Per questo ha glissato: “Non confondiamo il governo di Belluno e di Palermo con gli enormi problemi che l’Italia dovrà affrontare”.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 15:06
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram