Merkel spiata dal 2002. Un centro Cia anche a Roma. Lo denuncia il settimanale tedesco Der Spiegel

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Angela Merkel spiata dalla Nsa fin dal lontano 2002. La rivelazione è del tedesco Spiegel il quale spiega anche che Obama avrebbe assicurato alla cancelliera di essere rimasto all’oscuro di tutto. Il settimanale svela inoltre come nel 2010 un centro dell’agenzia per la sicurezza americana fosse presente anche a Roma. Nel 2010 gli Stati Uniti possedevano circa 80 centri di spionaggio in Europa, comuni a Cia e Nsa, di cui uno a Roma, scrive inoltre Der Spiegel, basandosi su documenti di Edward Snowden, la “talpa” del Datagate. Secondo il settimanale i centri erano due in Germania, a Berlino e Francoforte, per un totale di 19 in Europa, 80 nel mondo. Der Spiegel cita anche città europee come Parigi, Madrid, Praga e Ginevra.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA