Migranti, l’appello del Papa ai leader europei: “Dimostrino concreta solidarietà nei confronti di queste persone”. Salvini: “Abbiamo già dato. Non sarò complice di chi vende esseri umani”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Da parecchi giorni quarantanove persone salvate nel Mare Mediterraneo sono a bordo di due navi di ong, in cerca di un porto sicuro dove sbarcare. Rivolgo un accorato appello ai leader europei, perché dimostrino concreta solidarietà nei confronti di queste persone”. E’ quanto ha detto Papa Francesco nel corso dell’Angelus di ieri riferendosi ai migranti ancora in mare a bordo delle navi Sea Watch e Sea Eye.

“Quanti migranti accogliamo? Zero, abbiamo già dato”. E’ quanto ha detto il vicepremier, Matteo Salvini, nel corso di una diretta Facebook. “Su questa scrivania – ha aggiunto il ministro dell’Interno – ho firmato il permesso di arrivare in Italia a centinaia di donne e bambini riconosciuti in fuga da associazione serie e che avranno in Italia il loro futuro. Poi basta: per i trafficanti di esseri umani i porti italiani sono erano e saranno chiusi. Grazie a questo traffico gli scafisti comprano armi e droga; io non sarò complice di chi vende esseri umani per poi comprare armi e droga”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA