Migranti, funzionario dell’ex premier maltese Muscat denunciato per le minacce al giornalista di Avvenire Scavo

dalla Redazione
Cronaca

La polizia maltese ha raccolto prove sufficienti per denunciare Neville Gafà, ex funzionario dell’ufficio dell’ex primo ministro maltese Joseph Muscat, accusato di aver minacciato il giornalista italiano Nello Scavo (nella foto). Sul giornale cattolico L’Avvenire, Scavo si occupa della difficile situazione dei migranti che rischiano la vita nel tentativo di raggiungere l’Europa.

Il giornalista, inoltre, aveva seguito da vicino la tragedia avvenuta a Pasqua e il conseguente respingimento dei sopravvissuti in Libia. Ma lo scorso giugno, Gafà che ha stretti legami con la Libia, aveva usato il suo account Twitter per minacciare Scavo: “Ferma i tuoi affari sporchi. In caso contrario, ti fermeremo”.

Il ministero degli Affari esteri a Malta ha chiesto immediatamente alla polizia maltese di indagare Gafà. Lui si descrive come vittima di una campagna denigratoria, citando l’Ambasciata italiana a Malta e numerose organizzazioni, tra cui Reporter Senza Frontiere e la Federazione Europea dei Giornalisti. Ha anche insistito sul fatto che non aveva intenzione di minacciare Scavo.