Migranti, via al piano Ue per 400 mila espulsioni. Possibilità di carcere preventivo per evitare la fuga dei disperati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sarebbe già pronto un piano dell’Unione europea per rimpatriare ben 400 mila migranti nelle prossime settimana. Si tratterebbe di coloro che non hanno ottenuto lo status di rifugiati e che quindi, secondo il quotidiano “The Times”, di una soluzione già limata in tutti i dettagli. Un rimpatrio che passerebbe anche attraverso la minaccia di ritirare gli aiuti e sopprimere gli accordi commerciali e quelli sui visti ai Paesi di partenza, fra cui Niger, Mali, Somalia, Etiopia ed Eritrea, che non accetteranno il rimpatrio dei loro cittadini.

COSA PREVEDE IL PIANO
Secondo il quotidiano britannico il piano prevede che gli Stati Ue possano ricorrere alla detenzione preventiva dei migranti per prevenirne la fuga in attesa dell’attuazione del decreto di rimpatrio. E i Paesi europei che non rispetteranno le indicazioni potranno subire l’avvio di una procedura di infrazione da parte della Commissione europea.