Minzolini (condannato) presenta la lettera di dimissioni dal Senato. Ma Palazzo Madama gliele approverà?

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sono arrivate le dimissioni da senatore dell’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini. La lettera di dimissioni è stata presentata oggi all’ufficio di presidenza di Palazzo Madama in seguito alla sentenza di condanna passata in giudicato per peculato; Minzolini ha utilizzato la carta di credito aziendale Rai per spese personali.

“Oggi mi sono dimesso. Sono andato stamattina e ho presentato la lettera. Perché sono una persona seria e non prendo lezioni da altri”, ha spiegato Minzolini alla trasmissione di La7 l’Aria che tira, “La lettera l’ho presentata alla Presidenza del Senato”.

Dimissioni che però da sole non bastano. Perché dovranno essere votate, e accettate o meno, dall’assemblea del Senato. Più di qualche dubbio sul fatto che possano essere accettate ora c’è. Visto anche il precedente con cui l’Aula del Senato ha impedito, con voto segreto, la sua decadenza in applicazione della legge Severino.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La balla degli italiani fannulloni

Ogni estate ha il suo tormentone musicale, ma quest’anno, con le discoteche ancora chiuse dobbiamo accontentarci di questo ritornello: “non ci sono lavoratori stagionali perché col Reddito di cittadinanza i giovani non vogliono più darsi da fare”. Su giornali e tv è questa la hit

Continua »
TV E MEDIA