Miracolo al Viminale. Cambiano le cifre sui clandestini. Ora sono 90mila e non più 500-600mila come aveva sostenuto finora Salvini

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Il numero massimo stimabile” di migranti irregolari presenti in Italia dal 2015 è di 90mila persone e non di 500-600mila come sostenuto finora dal Viminale. Lo ha detto ieri il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, fornendo una serie di cifre a supporto di questo dato. Dal 2015 – ha spiegato il leader della Lega – sono sbarcati 478mila migranti: 268mila hanno lasciato l’Italia e sono “presenze certificate in Paesi Ue” e altri 119mila sono da noi in accoglienza. Quelli di cui non c’è traccia sono 90mila: “Un numero molto più basso rispetto a quanto qualcuno va narrando in questi giorni”. Cifre contestate dai Cinque Stelle secondo cui sorprende il numero di 90mila irregolari stimati dal ministro dell’Interno, visto che proprio lui ha scrivere nel contratto di governo che sono 500mila.