Modello Riace. Neanche il Pd ride. Il sindaco Lucano va verso il processo. L’udienza preliminare fissata per il primo di aprile

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tornano ad accendersi i riflettori sul cosiddetto sistema Riace. Proprio ieri, infatti, la Procura di Locri ha chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco Domenico “Mimmo” Lucano (nella foto), sospeso dopo la deflagrazione dell’inchiesta, e attualmente sottoposto al provvedimento di divieto di dimora nel piccolo centro della Locride. Un piccolo paesino balzato agli onori della cronaca perché, in un primo momento, era diventato un modello di accoglienza per i migranti. A rischiare di finire sotto processo, però, non sarà il solo Lucano perché la richiesta riguarda anche ulteriori 29 indagati nell’operazione Xenia. Tutti loro dovranno presentarsi in Tribunale, davanti al gup di Locri Amelia Monteleone, nell’udienza preliminare fissata per il primo di aprile.