Mose, ora Matteoli rischia di finire sott’acqua. Via libera della Giunta per le immunità del Senato per procedere contro il senatore di Forza Italia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Guai in vista per il senatore di Forza Italia Altero Matteoli. E’ arrivato il via libera della Giunta per le immunità del Senato all’autorizzazione a procedere contro il senatore coinvolto nell’inchiesta sul Mose di Venezia. Hanno detto no all’autorizzazione solo Enrico Buemi (Psi), Fi e Ncd che però ha dato l’ok all’autorizzazione a procedere per tutti gli altri coimputati. Il parere della Giunta è stato chiesto per stabilire se il reato contestato a Matteoli, all’epoca ministro per le infrastrutture e per l’Ambiente, rientrasse o meno tra i reati ministeriali, cosa che avrebbe chiamato in causa il Tribunale per i ministri. La Giunta, su proposta del relatore Dario Stefano, presidente della Giunta stessa, ha deliberato invece che possa procedere il Tribunale ordinario. Gli altri cinque coimputati sono Piergiorgio Baita, Nicolò Buson, Erasmo Cinque, William Ambrogio Colombelli e Giovanni Mazzacurati.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA