Mps, offerta cinese da 10 miliardi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Arriva l’offerta cinese per la ristrutturazione di Monte dei Paschi di Siena. Dieci miliardi di euro di investimento per la ristrutturazione completa del capitale, secondo quanto riferisce una nota, offerti dalla holding di investimenti e partecipazioni NIT Holdings Limited, a fronte delle risultanze dei recenti stress test della Bce. L’offerta – si legge ancora nella nota – indirizzata al consiglio di amministrazione della Monte dei Paschi dal managing director di NIT Holding Limited, Perry N. Hammer è contemporaneamente notificata anche alla Bce e alla Banca d’Italia, in vista del cda previsto per mercoledì 5 novembre. Con questa proposta i cinesi puntano alla realizzazione di un piano di ristrutturazione complessivo del capitale della Monte dei Paschi, in un’ottica di alleanza sinergica nel lungo periodo. NIT Holdings è una holding internazionale di investimenti e partecipazioni, con sede a Hong Kong e con operatività globale specializzata nella gestione di portafogli e nell’offerta di servizi finanziari indipendenti.