Napoli, ragazzina ingannata dal fidanzatino e poi violentata dal branco. Arrestati 11 minorenni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una ragazzina è stata prima filmata durante un rapporto sessuale col suo fidanzatino e poi ricattata. Tanto da essere stata costretta a rapporti sessuali con gli amici del fidanzatino; se si fosse rifiutata il video sarebbe stato pubblicato su internet. La vicenda è accaduta nel mese di giugno a Pimonte, in provincia di Napoli. E si è conclusa oggi con l’arresto di ben 11 minorenni. Una storia che si è ripetuta almeno tre volte. Con lei costretta ad andare col ragazzo sotto la minaccia del video e, mentre i due stavano insieme, arrivava il resto del branco. Violenze che sono andate avanti fino a che la ragazzina di 16 anni ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri. I video delle riprese sarebbero stati diffusi anche via WhatsApp e, addirittura, su qualche social network. A quel punto i cellulari sono stati sequestrati e analizzati, tanto che tutti i responsabili sono stati già identificati. Il ‘branco’ era formato da 12 minorenni, ma uno di loro, che ha meno di 14 anni, non può per legge nemmeno essere considerato indagato.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA