Napoli, ragazzina ingannata dal fidanzatino e poi violentata dal branco. Arrestati 11 minorenni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una ragazzina è stata prima filmata durante un rapporto sessuale col suo fidanzatino e poi ricattata. Tanto da essere stata costretta a rapporti sessuali con gli amici del fidanzatino; se si fosse rifiutata il video sarebbe stato pubblicato su internet. La vicenda è accaduta nel mese di giugno a Pimonte, in provincia di Napoli. E si è conclusa oggi con l’arresto di ben 11 minorenni. Una storia che si è ripetuta almeno tre volte. Con lei costretta ad andare col ragazzo sotto la minaccia del video e, mentre i due stavano insieme, arrivava il resto del branco. Violenze che sono andate avanti fino a che la ragazzina di 16 anni ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri. I video delle riprese sarebbero stati diffusi anche via WhatsApp e, addirittura, su qualche social network. A quel punto i cellulari sono stati sequestrati e analizzati, tanto che tutti i responsabili sono stati già identificati. Il ‘branco’ era formato da 12 minorenni, ma uno di loro, che ha meno di 14 anni, non può per legge nemmeno essere considerato indagato.