Nessuno sconto per Corona. La Cassazione si oppone ad abbassargli la pena: non si può applicare continuazione dei reati. Gip ricalcoli pena

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Bocciata la richiesta di Fabrizio Corona allo sconto della pena. Per i giudici del Palazzaccio non ha diritto allo sconto di pena che gli aveva concesso, lo scorso 10 febbraio, il gip del tribunale di Milano che aveva applicato la “continuazione” dei reati per i quali l’ex fotografo è stato condannato, abbassando il cumulo della pena da 13 anni e 2 mesi a 9 anni. Rinviato per un nuovo esame, davanti al gip del tribunale di Milano, il calcolo della pena che Corona deve scontare condannandolo anche al pagamento delle spese processuali.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA