Nessuno vuole correre per Roma. Nel centrodestra riciccia Bertolaso. Per Forza Italia e FdI l’ex capo della Protezione civile è l’uomo giusto

GUIDO BERTOLASO

I tempi ormai sono maturi e giovedì potrebbe essere il giorno in cui il centrodestra scioglierò la riserva su chi debba essere il candidato unitario per l’ambita poltrona di sindaco di Roma. I tre leader della coalizione – Salvini, Berlusconi e Meloni – caleranno i loro assi e anche se ad avere una sorta di diritto di “prelazione” è la presidente di FdI, partito fortemente radicato nella Capitale e in ascesa in tutto il Paese, al momento il nome più gettonato è quello, indicato da FI, dell’ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso (nella foto), che ha già detto informalmente di essere disponibile e che ha incassato il placet della Meloni “sarebbe un ottimo sindaco”. Tuttavia resta in lizza anche un “mister X”, un noto imprenditore romano, possibile jolly individuato da FdI i giorni scorsi.

“Roma ha bisogno di una svolta. La Capitale – afferma in una nota la capogruppo di Forza Italia alla Camera, Mariastella Gelmini – viene da anni di mala-amministrazione, di approssimazione, di pressapochismo. La giunta Raggi ha destabilizzato una città che già soffriva di innumerevoli problemi, ha rappresentato la classica mazzata finale. Oggi basta passeggiare per le vie del centro, o prendere un autobus fino alle più remote periferie per avere l’immagine dell’incuria, dell’abbandono, del degrado, dell’immobilismo. Per ricostruire dalle macerie serve un uomo del fare, un uomo pronto a sporcarsi le mani per Roma e per i romani. Penso che la figura di Guido Bertolaso sia la più adatta per questo immane compito, per ripartire e per affrontare l’emergenza della Capitale d’Italia con il professionismo e la lungimiranza dimostrati in tanti anni trascorsi in prima linea”.