Non riempilista ma tappabuche. A Napoli alcuni candidati di Fini ci provano così

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Fli sprofonda nei sondaggi e corre ai ripari a Napoli con il servizio “S.o.s buche”. Un gruppo di operai e due camion riusciranno dove i comunicatori stanno fallendo?
Alcuni candidati napoletani di Futuro e Libertà, con l’aiuto di un gruppo di operai e due camion, stanno ricoprendo le buche del manto stradale del quartiere Fuorigrotta. La ditta viene pagata con parte dei fondi per la campagna elettorale frutto di autotassazione tra gli stessi candidati. «Consapevoli delle difficoltà economiche del Comune – spiegano – abbiamo deciso di tappare le buche piuttosto che spendere denaro per inutili cene elettorali».

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA