E ora dove migrerà Nunzia De Girolamo? Berlusconi e Salvini fanno la corte all’ex ministro dopo l’addio al Nuovo centrodestra. E si scontrano sul tema primarie

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’addio era nell’aria da tempo ed oggi è divenuto realtà. L’ex ministro Nunzia De Girolamo molla il Nuovo centrodestra in rotta con la linea di condotta portata avanti dal leader Angelino Alfano. L’ex capogruppo e deputata contesta l’accostamento sempre maggiore, a suo parere, al centrosinistra e a Matteo Renzi. “Mi ero illusa che il mio partito potesse contribuire alla ricostruzione di un centrodestra moderno”, ha spiegato la De Girolamo al Corriere della Sera, “E mi ero illusa che onorasse il nome che porta, Nuovo centrodestra. E invece stanno lavorando per aggregarsi al centrosinistra, rispetto le sue opinioni e anche le sue scelte, ma temo che Angelino Alfano e il Nuovo centrodestra, se si votasse domattina, si candiderebbero con Matteo Renzi”. Ma ora dovrà migrerà? “Ho parlato in più occasioni, durante pranzi e cene, con Berlusconi. E ho parlato con Matteo Salvini. Il mio obiettivo, adesso, è dare il mio contributo alla ricomposizione del centrodestra”. E chissà come la pensa la De Girolamo sul tema primarie che è diventato terreno di scontro tra il leader di Forza Italia e quello della Lega. Il Cav le ha bocciate ancora una volta. Per il segretario del Carroccio devono essere il punto di partenza per la rinascita del centrodestra.