Nuoro, giovane studente freddato a colpi di fucile alla fermata dell’autobus. Stava andando a scuola. Difese la fidanzata da alcuni bulli

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ucciso in pieno centro a Orune, in provincia di Nuoro, uno studente di 19 anni. Si chiamava Gianluca Monni la vittima; è stato raggiunto da tre fucilate intorno alle 7.30 mentre aspettava il bus che lo avrebbe dovuto trasportare a scuola a Nuoro. Frequentava l’Istituto professionale “Alessandro Volta”. Dalle prime testimonianze emerge che il ragazzo, qualche tempo fa, avrebbe difeso la sua ragazza in un litigio scoppiato con altri ragazzi. Ora gli inquirenti stanno vagliando se l’episodio possa avere un legame con l’omicidio. Monni era incensurato e descritto da tutti come un ragazzo esemplare e uno studente modello. Incredublità tra gli studenti dell’istituto e in tutta la comunità per un episodio che non trova alcuna scusante.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza (leggi l’articolo) per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è

Continua »
TV E MEDIA