Nuova vita ad Amatrice. Si chiama Rachele la prima nata dopo il terremoto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La vita che non si ferma e prova a ripartire ad Amatrice porta il nome di Rachele. La prima creatura che nasce dopo il sisma distruttivo del 24 agosto scorso. A darla alla luce Eleonora Cortoni, 25 anni, all’ospedale San Salvatore dell’Aquila. La piccola, 3,3 chilogrammi, è nata lo scorso 5 novembre. E rappresenta la speranza di chi non vuole arrendersi come la madre Eleonora che ha raccontato quella terribile notte del terremoto in cui tutto sembrava cadere: “Ero a casa di mia madre, a Bagnolo di Amatrice. All’inizio non mi sono resa conto della gravità della situazione. Nonostante fossi di 7 mesi, con un bel pancione, mi sono fatta coraggio perché ho visto che la nostra casa aveva retto e così abbiamo raggiunto la piazza”. Ora Eleonora e il padre della piccola vivono a Montereale. Ma vorrebbero tornare ad Amatrice. Per vivere lì.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA