Nuove frontiere della ricerca. Una t-shirt wireless per controllare battiti e respiro. La maglia riesce a monitorare i disturbi del sonno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una  t-shirt del cuore che controlla battiti e respiro h 24, durante i momenti di veglia e quelli di riposo.
È la maglia progettata dall’Unità di Scompenso, Cardiologia Clinica e Riabilitiva del Centro cardiologico Monzino di Milano, una novità assoluta che permette, spiegano gli ideatori, un monitoraggio ambulatoriale sofisticato. La t-shirt wireless contiene dei sensori speciali, una vera e propria seconda pelle elettronica per chi la indossa: controlla le attività cardiache attraverso i movimenti della gabbia toracica, in modo da valutare le condizioni del paziente e di studiare i disturbi respiratori e quelli del sonno. La maglia è il risultato di una tecnologia avanzatissima, in grado di eseguire una registrazione che integra simultaneamente Holter, elettrocardiogramma e polisonnografia, senza elettrodi né cavi, grazie a particolari micro-traduttori incorporati all’interno del tessuto stesso. La t-shirt è nata dopo uno studio condotto dal Centro cardiologico su un gruppo di persone tra i venti e gli ottant’anni, in condizioni stabili. Sarà utile, hanno sottolineato gli esperti, anche per evidenziare condizioni cliniche insospettate, che potrebbero non notarsi con gli strumenti tradizionali. E poi il paziente potrà controllarsi in modo autonomo e sapere esattamente le informazioni trasmesse dalla sua maglia. Per la prima volta il proprietario dei dati è la persona e non più l’ospedale, e ciò comporterà necessariamente nel tempo un modo nuovo di intendere e costruire la medicina.