Nuovi arresti per l’omicidio Fanella. Spuntano personaggi legati all’estrema destra nell’uccisione dell’ex cassiere di Mokbel

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuovi arresti per l’omicidio dell’ex cassiere di Mokbel, Silvio Fanella, ucciso nello scorso mesi di luglio nella sua casa alla Camilluccia. La Squadra Mobile di Roma sta effettuando diversi arresti e numerose perquisizioni nell’ambito delle indagini che si sono indirizzate su esecutori e organizzatori del tentato sequestro sfociato nell’omicidio di Fanella. Sarebbero coinvolte varie persone legate all’estrema destra che gravitano sul litorale romano di Ostia, in Piemonte, Lombardia e Trentino Alto Adige. Tra gli arrestati, Emanuele Macchi di Cellere, ex N.A.R.  e Manlio Denaro, già coinvolto nelle indagini sulla truffa Fastweb Telecom Sparkle. I presunti esecutori dell’omicidio sono stati arrestati nei mesi scorsi: Giovanni Battista Ceniti, rimasto ferito durante il delitto, Egidio Giuliani e Giuseppe Larosa.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Una destra tutta suonata

La Sinistra ha stravinto le elezioni, ma c’è poco da festeggiare quando il successo arriva per abbandono dell’avversario, che già dopo il primo turno barcollava più di un pugile suonato. Nonostante l’avvertimento emerso quindici giorni fa dalle urne, Meloni e Salvini non hanno saputo riacquistare

Continua »
TV E MEDIA