Nuovo colpo dei Carabinieri al clan Casamonica. Ventidue arresti per spaccio di droga. L’organizzazione gestiva un traffico da 100mila euro al mese

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuovo colpo dei Carabinieri al clan Casamonica. All’alba è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare a Roma, Trapani, Foggia, Voghera, Paola, Nuoro e Tornimparte, emessa su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, nei confronti di 22 persone (21 in carcere e una finita agli arresti domiciliari).

Si tratta di appartenenti alla famiglia rom Casamonica. L’indagine, avviata a gennaio 2017, ha consentito di accertare “l’esistenza di un’organizzazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, strutturata su un gruppo criminale a connotazione familiare che operava principalmente nelle zone di via del Quadraro e Porta Furba a Roma”.

Gli investigatori ritengono che la famiglia Casamonica abbia gestito i “punti di smistamento di cocaina al dettaglio e importanti punti di snodo dei traffici di stupefacente”. “L’organizzazione, oltre ai capi riconducibili ai Casamonica, era costituita da altri individui, tutti italiani, ai quali il clan aveva affidato ruoli e compiti ben precisi”, hanno spiegato i militari dell’Arma. E’ stato stimato un volume d’affari pari ad oltre 100.000 euro al mese.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA