Oggi al Quirinale il Consiglio supremo di Difesa. Tra i punti anche i possibili rischi per la sicurezza legati all’emergenza Covid

dalla Redazione
Politica

Le conseguenze dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus sugli equilibri strategici e di sicurezza globali, con particolare riferimento alla Nato e all’Unione europea, saranno al centro della riunione del Consiglio supremo di Difesa convocata per oggi pomeriggio dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Oltre al Capo dello Stato, partecipano alla riunione il premier, Giuseppe Conte, i ministri della Difesa, dell’Interno, degli Esteri, dell’Economia e dello Sviluppo economico e il capo di stato maggiore della Difesa, Enzo Vecciarelli.

All’ordine del giorno della riunione, la prima dall’inizio della pandemia, ci sarà anche l’aggiornamento sulle principali aree di instabilità e il punto della situazione sul terrorismo transnazionale; le prospettive di impiego delle Forze Armate nei diversi teatri operativi; prontezza, efficienza, integrazione e interoperabilità dello Strumento militare nazionale; bilancio della Difesa e stato dei programmi di investimento in relazione alla fluidità del contesto di riferimento e agli obiettivi capacitivi di lungo periodo.