Oltre 28mila nuovi posti di lavoro grazie al Reddito di cittadinanza. Entra a regime la fase 2. Accelerazione nell’ultimo mese: +63,6%

lavoro operai
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La fase 2 del reddito di cittadinanza – quella in cui il beneficiario viene assistito in un percorso di accompagnamento al lavoro – sta uscendo dal periodo di rodaggio e sta progressivamente entrando a regime. Le convocazioni sono cominciate a settembre e ad oggi sono 28.763 le persone che hanno avuto un contratto di lavoro dopo aver ottenuto il reddito di cittadinanza. E’ il dato registrato lo scorso 10 dicembre e reso noto da Anpal Servizi. L’accelerazione si è avuta nell’ultimo mese: +63,6% rispetto alla precedente rilevazione del 21 ottobre. Nel dettaglio, il 67,2% ha un contratto a tempo determinato, il 18% a tempo indeterminato, il 3,8% in apprendistato; il 67,9% ha un’età inferiore ai 45 anni; il 58,6% sono uomini e il 41,4% sono donne.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA