Omicidio Cerciello Rega, la Procura di Roma ha chiesto il giudizio immediato per i due giovani americani che il 26 luglio accoltellarono il carabiniere

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Procura di Roma ha chiesto il giudizio immediato per Finnegan Lee Elder e Cristian Gabriel Natale Hjorth, i due giovani americani ritenuti responsabili dell’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, ucciso a coltellate il 26 luglio, a Roma, nei pressi di piazza Cavour. Ai due californiani sono contestati, oltre all’omicidio, anche i reati di tentata estorsione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, in relazione all’aggressione subita dal collega di Cerciello Rega. I carabinieri, coordinati dal procuratore Michele Prestipino e dall’aggiunto Nunzia D’Elia, hanno chiuso le indagini.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA