Omicidio stradale, l’attore Domenico Diele condannato a sette anni e otto mesi. Travolse e uccise una donna nel giugno dello scorso anno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’attore Domenico Diele è stato condannato a sette anni e otto mesi accusato di aver tamponato, mentre era alla guida della sua autovettura, lo scooter sul quale viaggiava Ilaria Dilillo, una donna di 48 anni. Morta a causa dell’incidentre. La tragedia nella notte del 24 giugno dello scorso anno lungo la corsia nord dell’autostrada del Mediterraneo, nei pressi dello svincolo di Montecorvino Pugliano (Salerno). L’attore non andrà in carcere in attesa dei prossimi gradi di giudizio.

La sentenza è arrivata questa mattina al Tribunale di Salerno dopo un processo che si è tenuto col rito abbreviato con l’attore sotto processo per omicidio stradale. Le motivazioni si conosceranno tra trenta giorni. Diele non era presente in aula, a quanto pare su consiglio del suo legale, per evitare un ipotetico attacco mediatico.

“Non posso parlare di vittoria – spiega il legale della famiglia Dilillo, l’avvocato Michele Tedesco – se non da un punto di vista professionale. Perché non vi è mai una vittoria quando una persona perde la vita, ma almeno abbiamo ottenuto una condanna significativa e per di più in tempi rapidissimi. Non dimentichiamo che la povera Ilaria è stata uccisa meno di un anno fa e quindi il sistema della giustizia ha funzionato anche in maniera celere”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA