Padoan scarica la Boschi: “Non ho autorizzato altri ministri a occuparsi di banche”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si fanno sempre più nere le nuvole che si addensano intorno a Maria Elena Boschi. Che oggi è stata scaricata anche dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, sul caso Banca Etruria. Davanti alla commissione d’inchiesta sulle banche il ministro del Tesoro ha risposto in relazione ai colloqui tenuti dai ministri Boschi e Delrio sulla vicenda banche: “Io non ho autorizzato nessuno e nessuno mi ha chiesto un’autorizzazione”, ha chiarito Padoan, “la responsabilità del settore bancario è in capo al Ministro delle finanze che d’abitudine ne parla con il Presidente del Consiglio”.

Padoan, inoltre, ha spiegato di aver appreso degli incontri soltanto dalla stampa. “Non ho mai autorizzato nessuno a parlare con altri di questioni bancarie né ho richiesto che persone o membri del governo che avessero contatti con esponenti del mondo bancario, venissero a riferire a me”, ha aggiunto precisando di non aver mai incontrato né Pier Luigi Boschi, né l’ex dominus patron di Veneto banca, Vincenzo Consoli. Non è tutto. Padoan ha negato ogni tipo di contatto con l’amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni, sulla possibile integrazione tra la banca milanese ed Etruria.