Parco Verde degli orrori. Dopo la morte di Antonio e Fortuna, a Caivano nuovo caso di pedofilia

dalla Redazione
Cronaca

Il Parco Verde di Caivano finisce di nuovo sotto i riflettori dei magistrati per un caso di pedofilia. Dopo la morte di Antonio Giglio (3 anni) e Fortuna Loffredo (6 anni), è stata aperta un’inchiesta per un presunto caso di pedofilia su una bambina di 4 anni.

A presentare la denuncia è stata la madre della piccola, che ha accusato un zio e i nonni. La donna ha notato comportamenti strani e dei racconti da parte della figlia. Quindi si è presentata in Procura per fornire i dettagli raccolti. Se il caso fosse confermato, si trattarebbre del terzo episodio di pedofilia nello stesso quartiere di Caivano.