Patto per la lettura. Accordo fatto tra Mibact e i big della Tv: i libri invaderanno i palinsesti televisivi

In Italia si legge poco, ma ora per porre rimedio alla cattiva abitudine arriva il "Patto per la lettura" tra i big della tv e il Mibact

In Italia si legge poco, ma ora per porre rimedio alla cattiva abitudine made in Italy arriva il “Patto per la lettura” tra i big della televisione e il ministero dei Beni culturali e del Turismo. Ora i libri invaderanno i palinsesti televisivi grazie all’accordo siglato con il dicastero guidato da Dario Franceschini. Presenti all’incontro nel Salone del ministro al Collegio Romano, oltre a Franceschini, il direttore generale della Rai, Antonio Campo dall’Orto, il presidente Mediaset Fedele Confalonieri, l’ad de La7 Marco Ghigliani, l’executive vice president di Sky Italia, Frederic Michel e il direttore Generale Discovery Italia Marinella Soldi. L’obiettivo centrale è quello di “creare occasioni di promozione della lettura e dei libri all’interno di ogni genere di programma, non esclusivamente nei contenitori culturali”. Il ministro Franceschini ha spiegato che “l’esigenza principale è arrivare a chi non legge”.

Patto per la lettura. Accordo fatto tra Mibact e i big della Tv: i libri invaderanno i palinsesti televisivi

Tra i punti del Patto vi è la pubblicità e diffusione di progetti nazionali di promozione della lettura realizzati dal Centro per il Libro e la lettura, promozione e valorizzazione della letteratura specifica per bambini e ragazzi, realizzazione di contenuti dedicati alla promozione della lettura in un’ottica multipiattaforma, creazione e sviluppo di approfondimenti e progetti sui più importanti appuntamenti italiani legati a generi, titoli e festival, valorizzazione della memoria dei grandi autori, in particolare in occasione di anniversari e ricorrenze.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram