Pd e Leu vogliono la patrimoniale. Il No di Di Maio: “Abbiamo già visto questo film. E’ il momento di eliminare tante microtasse e di riformare il fisco”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Abbiamo già visto questo film nella crisi tra il 2007 e il 2008, quando a qualcuno venne in mente di aumentare le tasse per risolvere la crisi e abbiamo scoperto sulla pelle di tanti italiani e tante imprese italiane che andava fatto il contrario”. E’ quanto ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a proposito della proposta di istituire una tassa patrimoniale contenuta in un emendamento presentato da alcuni parlamentari di Pd e Leu.  “Se qualcuno pensa che possiamo uscire dalla crisi economica generata dalla pandemia aumentando le tasse – ha aggiunto l’esponente pentastellato – ci troverà dall’altra parte. E’ il momento di eliminare tante microtasse e fare una riforma del fisco. Non possiamo aspettare il 2022, dobbiamo farlo subito”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA