Per Palamara si avvicina la resa dei conti. L’ex pm coinvolto nello scandalo sulle nomine nelle procure il 25 novembre dovrà comparite davanti al gup di Perugia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

C’è una data colorata di rosso sul calendario dell’ex pm Luca Palamara (nella foto). Si tratta del prossimo 25 novembre quando si terrà l’udienza preliminare davanti al gup di Perugia del procedimento che lo vede indagato per corruzione. In quella data il giudice Piercalo Fabotta dovrà valutare la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla procura nei giorni scorsi che coinvolge, oltre allo stesso Palamara, anche l’amica Adele Attisani ritenuta dall’accusa l’istigatrice delle condotte illecite del magistrato, l’imprenditore Fabrizio Centofanti e Giancarlo Manfredonia, quest’ultimo accusato del solo reato di favoreggiamento. Un procedimento in cui il ministero di Giustizia, al cui vertice c’è il guardasigilli Alfonso Bonafede, si è già costituito come parte offesa.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA