Milano. Picchia la convivente per motivi religiosi, arrestato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un pizzaiolo egiziano di 21 anni è stato arrestato a Milano per aver maltrattato e picchiato ripetutamente la sua convivente, una giovane studentessa messicana. La ragazza, cristiana praticante, si era rifiutata più volte di assecondare le richieste del compagno, di religione islamica, che voleva imporle il culto del Corano, farla smettere di studiare e costringerla all’uso del velo.
A seguito dei ripetuti episodi di violenza, la ragazza ha riportato numerose contusioni al volto e alla schiena, ma non ha mai avuto il coraggio di denunciare il fidanzato Mohamed A.A.S.E.S per paura di subire ulteriori maltrattamenti.
Soltanto grazie all’intervento di degli agenti del commissariato Mecenate e della squadra del Svd (Servizio violenze domestiche) della clinica Mangiagalli che sono riusciti a convincere la donna a raccontare gli abusi subiti, è stato possibile procedere con l’arresto del giovane.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA